Ultima modifica: 3 ottobre 2021

Rapporti scuola-famiglia

La scuola svolge la propria funzione educativa insieme alle famiglie per la ricerca dell’armonico sviluppo dell’individuo. La collaborazione fra scuola e famiglia risulta essenziale per la condivisione delle finalità che la scuola si propone. E’ importante che vi siano rapporti , non solo nei momenti critici, ma relazioni costanti che riconoscano i reciproci ruoli e che si supportino a vicenda nelle comuni finalità educative come indicato dalle indicazione Nazionali 2012.

I rapporti  tra la scuola e la  famiglia  sono, inoltre,  regolati dal “Patto educativo di   corresponsabilità” ai sensi del DPR 235/2007.In base ad esso la scuola  persegue costantemente l’obiettivo di  costruire   un’alleanza educativa con i genitori.

La scuola promuove le seguenti iniziative per coinvolgere i genitori:

–   Momenti istituzionali: assemblee di classe o di plesso , Consigli di classe , di interclasse, di intersezione, Consigli d’Istituto

–   Momenti individuali: colloqui con gli insegnanti stabiliti secondo un calendario preciso annuale , ricevimento genitori (un’ora la settimana per la scuola secondaria di primo grado), colloqui con il capo d’istituto ( in caso di necessità particolari)

–   Momenti informali: i genitori propongono, partecipano e affiancano i docenti nell’ organizzazione di iniziative collaterali alle attività didattiche.

 




Privacy Preference Center

Necessary

Advertising

Analytics

Other